IZ4BBD Maurizio

18.11.2017 - 02:02 

IZ4BBD
  Home
  Mi presento

Diventare Radioamatori
  Radioamatore?
  Il Codice del
   Radioamatore
  Abbreviazioni

Linux & Knoppix
  Il computer e la radio
  Provare Linux
  Introduzione a Linux
  Linux e la radio
  La configurazione
  Il soundmodem
  Configurare il TNC (1)
  [Configurare il TNC-2]
  [APRS con xastir]
  [CW]
  [PSK31]
  [FAX]
  [RTTY]
  [Programmi di utilità]
  [qtel/Echolinux]
 

  Installare Knoppix
  Ho installato Linux...
  Installare Debian
  Installare SuSE
 

  Ottenere AFU-Knoppix
  Knoppix Tutorial
  F.A.Q.
  Ulteriori documenti
 Linux Registered User #281539
  Linux Registered User 281539

Installare Linux

Una volta iniziato ad utilizzare Knoppix, vi verrà voglia di memorizzare le impostazioni della macchina e del Desktop per evitare di effettarle ad ogni avvio. Ci sono quattro possibilità:

  • Registrare le impostazioni su un floppy disk
  • Registrare le impostazioni sull'hard disk
  • Avvio di Linux con successiva rimozione del CD di Knoppix dal lettore CD (Poor man's install)
  • Installare Knoppix/Linux

Registrare le impostazioni su un floppy disk
In questo caso saranno memorizzati sul floppy disk solo i principali parametri di configurazione. Per utilizzare Linux si dovrà continuare ad avviare il sistema con il CD inserito e digitare, ad ogni avvio, alla schermata iniziale, knoppix floppyconf.
I dettagli sono sul Knoppix Tutorial, nella sezione VII della Lezione 2 - Configurare Knoppix.

Registrare le impostazioni sull'hard disk
Si possono registrare le impostazioni relative alla configurazione del computer e alla cartella personale (home, contenente i documenti e le impostazioni personalizzate dei programmi) direttamente sul disco fisso, se questo è formattato FAT32. Si può visualizzare il tipo di File System (FAT32 o NTFS) da Windows: occorre accedere alle Risorse del computer e quindi visualizzare con un clic destro del mouse sul disco le Proprietà. Alla voce File System sarà indicato FAT, FAT32 o NTFS. I dati contenuti nel file system FAT e FAT32 sono letti e scritti senza problemi da Linux. I dati contenuti nel file system di tipo NTFS possono essere letti da Linux, ma al momento della scrittura si può verificare la perdita totale dei dati.
A prescindere dal fatto che prima di fare degli interventi sulle partizioni è sempre bene fare un backup dei propri dati, se il disco è formattato NTFS si può restringere la partizione NTFS (magari dopo averla analizzata e deframmentata con gli appositi strumenti forniti dalla Microsoft) utilizzando il programma qtparted fornito con Knoppix, per creare una partizione da almeno 31MByte che sarà successivamente formattata FAT32 con lo stesso programma qtparted.
Una volta verificata la presenza di una partizione FAT32, si può passare alla creazione di una directory personale: dal menu "K" selezionare KNOPPIX --> Configure, e quindi Create a persistent KNOPPIX home directory. Seguire quindi le indicazioni sullo schermo.
Si procede quindi al salvataggio delle configurazioni: dal menu "K" selezionare KNOPPIX --> Configure, e quindi Save KNOPPIX configuration. Seguire quindi le indicazioni sullo schermo.
Per utilizzare Linux si dovrà continuare ad avviare il sistema con il CD inserito e digitare, ad ogni avvio, alla schermata iniziale, knoppix myconfig=scan (per caricare le configurazioni) e knoppix home=scan (per caricare la cartella utente contenente i dati e e le configurazioni dei programmi).
Se quindi sono state memorizzate sia le configurazioni sia la cartella utente, si dovrà digitare:
knoppix myconfig=scan home=scan.

Avvio di Linux con successiva rimozione del CD di Knoppix dal lettore CD (Poor man's install)
Descritta al termine della Lezione 2 - Dettagli sul boot di Knoppix del Knoppix Tutorial, questa procedura consiste nell'effettuare una copia dell'intero contenuto del CD su una partizione dell'hard disk.
Per utilizzare Linux si dovrà continuare ad avviare il sistema con il CD inserito e digitare, ad ogni avvio, alla schermata iniziale, knoppix tohd=/dev/hdaX (sostituire hdaX con il nome della partizione su cui è stata effettuata la copia, che può essere hda1, hda2, hda3...).

Installare Knoppix/Linux
È senz'altro la soluzione migliore. Se nel computer è già presente Windows e si vogliono mantenere i dati e i documenti esistenti, conviene prima di tutto analizzare e deframmentare il disco con gli appositi strumenti forniti dalla Microsoft, e quindi procedere con l'installazione.
Inutile ricordare che anche qui valgono gli avvertimenti dati in precedenza: backup per evitare di ritrovarsi senza dati, deframmentazione dell'hard disk...
Dopo aver aperto una Root Shell (dal menu "K" selezionare KNOPPIX e quindi Root Shell), si deve digitare knoppix-installer e quindi si seguono le indicazioni che verranno date. Sarà l'installer ad avviare automaticamente qtparted per permettere di fare spazio sul disco riducendo la partizione esistente e permettere di fare una partizione di tipo swap per mettere a disposizione di Linux una zona di memoria temporanea per le elaborazioni, e una partizione di tipo ext sulla quale sarà installato Linux. Per chi non vuole ancora del tutto abbandonare Windows, consiglio di fare una ulteriore partizione di tipo FAT32 (leggibile sia da Windows sia da Linux) per memorizzarvi i documenti che si vogliono condividere tra Windows e Linux.
Durante la fase di installazione sarà richiesto se effettuare una installazione "Knoppix-style" oppure una "Debian-style". Nel primo caso si effettuerà una installazione di un sistema simile a quello contenuto sul CD, avviabile senza grosse difficoltà, nel secondo caso si avrà una installazione di un sistema Debian puro.
Se non si ha intenzione di approfondire la conoscenza di Linux, consiglio la "Knoppix-style". Io personalmente preferisco la "Debian-style".
Quando verrà richiesto dove installare il bootloader (il programma che permette di scegliere con quale sistema operativo avviare il computer), suggerisco di selezionare mbr.
Al successivo avvio del computer, si presenterà una maschera che permetterà di selezionare il sistema operativo da avviare.

IZ4BBD - Maurizio Grillini (17/06/2005)


Questo Documento si riferisce alla AFU-Knoppix Version 3.7.
Copyright (c) 18/08/2004 Maurizio Grillini. Un ringraziamento a tutti coloro che hanno contribuito a questo documento.
È garantito il permesso di copiare, distribuire e/o modificare questo documento seguendo i termini della GNU Free Documentation License.
LE INFORMAZIONI CONTENUTE IN QUESTO DOCUMENTO SONO DA UTILIZZARE A PROPRIO RISCHIO. In nessun caso l'autore può essere ritenuto responsabile per danni diretti o indiretti che possano derivare dall'utilizzo di questo documento.

 Versione stampabile

Articoli
Online dal 4 dicembre 2006: sezione Software Linux e Open Source
sul sito dell'Associazione Radioamatori Italiani

Radio Rivista, Aprile 2005: AFU-Knoppix
Provare Linux senza installazioni


Radio Rivista, Aprile 2005: I radioamatori al Linux Day

Software
  Usa OpenOffice.org


 Torna in alto Php Web Menue v1.1
2003 by Top-Side.de
Torna in alto 

Valid HTML 4.01 Transitional